La storia di Steve Jobs

Pubblicato il da Tommaso Spegne Schiavoni

Inizio della storia

Nato da madre americana e da padre siriano Steve non fu educato dai suoi genitori naturali, ma fu dato in adozione appena nato. Fu adottato da Paul e Clara Jobs in California. Steve ha una sorella biologica più giovane, Mona Simpson, scrittrice di successo. Nel 1972 Jobs si diplomò all'istituto Homestead di Cupertino, in California, iscrivendosi al Reed College di Portland, ma abbandonò l'università dopo poco tempo per andare a lavorare.

Carriera

Nel 1974 era alla Atari, con il suo amico Steve Wozniak, lavorò alla prima del videogioco Breakout. Successivamente decisero di fare in proprio, fondando la Apple Computer il 1° aprile del 1976. Apple fu fondata insieme a Ronald Wayne, che Jobs aveva conosciuto presso Atari: Wayne lasciò quasi subito la società, nonstve-3.jpg appena Apple ricevette la prima commessa. La prima sede della società fu il garage dei genitori: qui lavorarono al loro primo computer, l'Apple I, inizialmente venduto ai membri dell'Homebrew Computer Club. In poco tempo ottennero un finanziamento da un industriale, Mike Markkula, che versò nelle casse della società la somma di 250.000 $, ottenendo in cambio un terzo di Apple. Nel 1977 Jobs e Wozniak misero in mercato l'Apple II. Le vendite arrivarono al milione di dollari. Grazie al PARC e all'Apple Lisa, il 24 gennaio 1984 Apple produsse un personal computer, dotato di un nuovo sistema operativo a interfaccia grafica: l'Apple Macintosh. Dotato di icone, finestre e menu a tendina, il Mac ebbe un grande successo. Per il pubblico Jobs divenne la persona più in vista nel mondo dell'informatica. Dopo il lancio di Macintosh, Jobs e Wozniak si sciolsero. Nel 1985 Wozniak lasciò Apple Computer per cambiare attività; Jobs ebbe grandi discussioni con John Sculley, l'amministratore delegato che aveva nominato, e anch'egli uscì dalla Apple. A 30 anni decise di ripartire da capo fondando la NeXT Computer, con l'obiettivo di avviare una nuova rivoluzione tecnologica. Nel 1986 acquistò la Pixar. La NeXT produsse computer migliori più avanzati dei concorrenti, ma con prezzi più alti e per questo motivo non riuscì a imporsi sulla concorrenza. Nel 1991 si sposò con Laurene Powell. Dal matrimonio sono nati tre figli e successivamente Jobs ha anche riconosciuto la figlia Lisa, nata da una relazione con una pittrice. Dopo qualche tempo la Pixar creò il film d'animazione Toy Story. Nel 1996 la Apple Computer era in crisi; il sistema operativo Mac OS era ormai obsoleto e l'azienda aveva bisogno di nuove idee. Quindi l'azienda decise di acquistare una software house che disponesse di un moderno sistema operativo, da adattare a macchine con architettura PowerPC. All'inizio la società pensò all'acquisizione della Be Inc., ma il maggior candidato a diventare il nuovo sistema operativo di Apple sembrava essere il BeOS. In seguito, la Apple Computer contattò Steve Jobs. Jobs in cambio chiese che la Apple acquisisse la NeXT , che era in periodo di crisi, e l'affare andò a buon fine. Il NeXTSTEP, sistema operativo della NeXT, diviene la base del futuro OS di Apple, il Mac OS X, mentre il vecchio Mac OS terminò con la versione 9.2. Nel 1997, dopo risultati commerciali altalenanti, l'amministratore delegato di Apple Gil Amelio venne allontanato e Jobs prese la carica di CEO ad interim, ma senza stipendio.  Mentre lo sviluppo di Mac OS X era ancora in corso, Jobs lanciò l'iMac, imagesCA8G8K04un modello di personal computer all-in-one, cioè con schermo e le altre componenti nello stesso telaio del computer, riducendo l'ingombro sulla scrivania. Fino ad allora la Apple si era accontentata di dominare due mercati: quello della progettazione grafica e della musica, isolandosi dal mondo IBM. Il 2001 fu l'anno del lancio ufficiale di Mac OS X, basato sul NeXTSTEP, che utilizza un kernel Unix. Con il Mac OS X Apple consolidò la propria quota di mercato. Mac OS X da allora è stato aggiornato e migliorato di continuo ed è stato commercializzato in numerose versioni successive, ognuna presentata con significative innovazioni. Quasi contemporaneamente al lancio del nuovo sistema operativo e del nuovo computer, Jobs decise anche di lanciarsi nel settore della musica digitale con l'iPod, un lettore digitale di musica avanzato presentato il 21 ottobre 2001, e iTunes, un software attraverso cui è possibile ascoltare e acquistare musica attraverso il servizio online iTunes Music Store, che ben presto divenne un primato di vendite e fu riscritto in seguito anche per il sistema operativo Microsoft Windows per aumentarne la diffusione. Con questo Jobs fece ribattezzare Apple Computer Inc. nel gennaio 2007, chiamandola semplicemente Apple Inc. Dopo un battage pubblicitario durato diversi mesi, il 29 giugno 2007 Apple iniziò a commercializzare un nuovo prodotto: l'iPhone, un telefono cellulare con un tasto solamente con il quale si interagisce tramite lo schermo multi-touch, comprendente anche le funzioni di navigazione su Internet, fotocamera e lettore di file multimediali. Con l'introduzione di tale prodotto, Steve Jobs pose le basi per l'ingresso di Apple nel settore della telefonia cellulare. Nei primi 200 giorni di vendita, l'iPhone conquistò il 19% del mercato degli smartphone con 4 milioni di cellulari venuti. Il 27 gennaio 2010, Steve Jobs, alla conferenza Apple allo Yerba Buena Center for the Arts Theater di San Francisco, presenta l’ Ipad.

Malattia e morte

Dopo aver scoperto una rara forma di tumore al pancreas, sviluppatosi nei 9 mesi precedenti apparentemente senza sintomi, venne sottoposto a delle operazioni per la rimozione del cancro. A causa della malattia Jobs sviluppò il diabete ed incaricò Tim Cook amministratore delegato Apple. Nonostante ciò nel 2009 vennero dette notizie contrastanti sulla salute di Steve Jobs, a causa anche della sua annunciata assenza al Macworld Conference & Expo di gennaio. Il 20 giugno 2009 uscì un articolo spiegando che nel corso del mese di aprile 2009, aveva subito un trapianto di fegato, e che le sue condizioni di salute erano buone. Apple Inc. conferma il suo rientro per la fine del mese di giugno 2009. Durante questo imagesCAQTKBE8.jpgperiodo Steve Jobs non salì sul palco del Moscone Center a presentare nuovi prodotti. Dopo varie assenze tornò il 9 settembre 2009 a presentare il rinnovo dell’ iPod. Il 17 gennaio 2011 Apple annunciò che Steve Jobs aveva richiesto un nuovo intervento medico, precisando che Jobs rimaneva CEO di Apple, continuando a occuparsi delle principali questioni strategiche, ma sostituito per le questioni di tutti i giorni da Tim Cook.  Il 2 marzo 2011, in occasione dell'evento di presentazione dell'iPad 2 comparve sul palco a sorpresa. Il 24 agosto 2011 si dimise da amministratore delegato di Apple annunciando di volere chiedere al Consiglio di Amministrazione la conferma di Tim Cook come suo successore e nuovo CEO di Apple. La Apple rilasciò una sentita dichiarazione affermando che Jobs era morto a seguito di un arresto respiratorio dovuto ad un attacco cardiaco, il 5 ottobre 2011, ricordandolo come brillante innovatore.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post